Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
1.1. IO E L'ORIENTE - Bianca
1.2. Il Navaratna
1.3. Un Viaggio Esotico
1.4. Om & Ganesh
1.5. Shiva
1.6. Gli oggetti da Preghiera
1.8. Lama Gangchen
2.1. LA MIA INDIA - Emy
2.2. Yoga
2.3. Il giusto agire
2.4. Il Capodanno Indiano
2.5. La meditazione orientale
2.6. Ayurveda
BIBLIOGRAFIA
I miei ospiti
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 BluGoa
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Moonwitch
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
25 Ottobre - Capodanno Indiano

Navaratna è uno dei quindici siti
del Salotto Virtuale SurjaRing sponsorizzati da Surja
Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
Festa di Divali o festa della luce
Divali è una fra le più importanti festività indiane e, a differenza di altri festival, come per esempio il Makara Sankranti o Festival di Holi, dura 4 o 5 giorni e cade fra ottobre e novembre di ogni anno.
Divali è un’abbreviazione di Deepavali, fila di lampade.
Divali viene celebrato da tutti gli hindu indistintamente, soprattutto dai commercianti, i banchieri e gli uomini d’affari, in quanto è il principale evento religioso riguardante Lakshmi, la dea della ricchezza della mitologia hindu.
Il fatto che nell’immaginario hindu ci siano differenti dei e dee che si prendono cura dei diversi aspetti umani, può indurre in errore il ricercatore superficiale. Si pensa a un popolo idolatra e politeista, mentre, in effetti, non esiste un’intenzione più monista del Sanatana Dharma (o induismo). Secondo gli hindu, esiste un solo Dio per l’intero universo, ma ognuno vede questo Supremo Spirito con occhi diversi e lo chiama con differenti nomi.
Per l’hindu esiste un Brahman nirguna (dio senza qualità o forma) che non ha attributi, che è solo spirito, un’idea, insomma, che è difficilmente quantificabile, catalogabile, conoscibile. E le cristalizzazioni di quest’idea, il Brahman saguna (dei con qualità, forme. Sa = sua Guna= qualità).
Ed ognuno sceglie la Qualità che gli si confà, il suo Ishta Devata (la divinità scelta). Però sa che oltre alla forma prescelta esiste Colui-che-non-ha-forma-o-qualità al quale è impossibile attribuire un aspetto preciso. Ed è a questa trascendenza che si rivolge nelle sue pratiche devozionali.
Poiché in India si utilizza il calendario lunare, Divali può durare 4-5 giorni, a volte di più altre di meno.

Il primo giorno - è chiamato Dhana-Trayodashi. Qui incomincia Divali: nel tredicesimo giorno di luna calante del mese di Ashvin. In questa notte, alla finestra o davanti alla casa, viene accesa una singola lampada sistemata in modo che la fiamma sia puntata verso Sud.
Un’offerta a Yama, il Dio della morte e dell’Ordine Cosmico. Durante il resto dell’anno, invece, le lampade vengono sempre rivolte a Est oppure a Nord.

Il secondo giorno - Narak Chaturdashi è il quattordicesimo giorno di luna calante sempre del mese di Ashvin. Qui si celebra la vittoria di Krishna sul demone Narakaasura. La leggenda è narrata nel Bhaagavata. Ci sono diverse versioni di questa storia, ma la più popolare è la seguente: Un giorno, Narakaasura, dipinto come un temibile demone (probabilmente un re tiranno) che viveva in Pragjyotisha, (identificato con la parte occidentale dell’odierno Assam), rapì la figlia di Visva-Karma, l’architetto degli dei.
Il demone aveva già rapito sedicimila principesse e, quando osò rapire una fanciulla celestiale (un’apsara), gli dei decisero di prendere provvedimenti. altrimenti nessuna donna non sarebbe più stata sicura né in cielo, né in terra.
Tutte le fanciulle si riunirono per pregare Vishnu di distruggere Narakaasura e di liberarle restituendo loro onore e virtù.
Narakaasura era un demone che, un tempo, aveva praticato penitenza e meditazione e quindi accumulato meriti spirituali. In passato le sue virtù erano di gran lunga superiori alle sue cattive azioni ma, successivamente, divenne malvagio e Vishnu chiamò Krishna per distruggerlo.
Al demone, però, in onore alle sue passate virtù, fu permesso, prima di venire ucciso, di esprimere il desiderio di essere commemorato con un giorno di festa nel mondo. E durante Divali, oltre ad onorare la dea della fortuna Lakshmi, si ricorda il giorno della morte del demone.
Quando le sedicimila principesse vennero liberate si considerarono tutte spose del loro liberatore Krishna.
In questo giorno gli hindu si alzano più presto del solito. Si strofinano il corpo con oli profumati prima di fare il bagno. Dopodiché indossano abiti puliti e iniziano la giornata facendo colazione con amici e parenti. Di sera la casa viene illuminata con lampade a olio.

Il terzo giorno - Lakshmi-Puja. Nel terzo giorno che cade nella notte oscura di luna nuova, Amaavasya, del mese di Ashvin, Lakshmi viene adorata in ogni casa, sotto il simbolo di gioielli in oro o rupie d’argento. Tutte le porte e le finestre sono tenute aperte affinché Lakshmi possa entrare nell’intimità della casa. Si disegnano con farina di riso i rangoli per terra vicino all’ingresso, con temi raffiguranti un fiore di loto che è il sedile preferito della Dea della prosperità. La casa è illuminata e, fuori, un sentiero di lampade a olio indica a Lakshmi la strada.
In questo giorno particolare i commercianti chiudono i loro libri contabili e l’anno finanziario, offrendo devozione a Lakshmi. Il resto delle celebrazioni di Divali entrano nel mese seguente di Kartik.

Il quarto giorno - Bali-Pratipaddaa. Il quarto giorno, il primo del mese di Kartik, il re Bali è ricordato per la sua generosità (Bali=offerta, oblazione). In questo giorno la donna riceve in dono un gioiello d’oro dal marito. Durante Divali è d’uso scambiarsi regali sia fra familiari sia fra amici. Il primo giorno di Kartik è uno dei più propizi per gli hindu. Si da inizio all’anno finanziario e a nuove imprese.

Il quinto giorno - Bhratra-Dvitiyaa. Il quinto giorno di Divali è dedicato alle sorelle ed è chiamato Bhratra-Dvitiyaa. In Marathi è chiamato Bhau-bij. All’uomo è proibito mangiare qualsiasi cibo cotto dalla moglie, ma deve recarsi dalla sorella che gli da dello zucchero e, dopo avergli applicato dell’olio profumato sul capo, sulla schiena e sulle braccia, gli fa un bagno cerimoniale. Poi gli mette un punto rosso di polvere curcuma (Kumkum) sulla fronte e lo onorerà ritualmente, facendo, con una lampada, tre giri di in senso orario davanti a lui per allontanargli il male. Alla fine il fratello le consegnerà un regalo. Dopo il pranzo speciale di mezzogiorno, egli ritornerà a casa.
Questa usanza è basata su un racconto riguardante il dio Yama, figlio del Sole (Surya) e chiamato il Signore della Morte perché fu il primo a morire, che mangiò nella casa della sorella Yamuna in questo giorno. Yamuna lo accolse con tanta devozione e amore che Yama volle celebrata questa ricorrenza: ogni uomo mangi a casa della sorella in questo giorno di ogni anno.
La festività di Divali, al di là delle leggende e dei racconti mitologici, si può sintetizzare in una festa dedicata alla luce della conoscenza e della prosperità spirituali.
© Emy Blesio - Tutti i diritti riservati. È vietato utilizzare i testi senza autorizzazione.
Volete saperne di più? Scrivete ad Emy...e non dimenticate di iscrivervi alla NewsLetter di SurjaRing!


Vuoi un regalo dal SurjaRing? clicca qui




Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui



Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui
In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.